Conclusione positiva per il procedimento regionale

COMUNICATO STAMPA

19.12.18

Si è concluso in modo positivo il procedimento regionale coordinato relativo al progetto presentato da Rea Impianti che prevede la progressiva riduzione dei conferimenti in discarica (da 460mila tonnellate annue a 330mila nel 2029), l’attivazione del biodigestore anaerobico per il trattamento dei rifiuti “umidi” in relazione all’implementazione della raccolta differenziata, un piano economico finanziario per gli investimenti post gestione in impianti tecnologici in autofinanziamento da parte di Rea Impianti con progressiva riduzione dei canoni a favore del Comune di Rosignano Marittimo, proprietario del polo impiantistico.

La Regione ha dovuto valutare una varietà di fattori per questo l’istruttoria è stata complessa, e si è intrecciata con le preoccupazioni di alcuni cittadini che hanno manifestato contrarietà al progetto. “Rea Impianti vuole essere apripista nell’utilizzo delle migliori tecnologie in campo ambientale- ha commentato l’Amministratore Unico Alessandro Giari – poichè sta applicando sistemi all’avanguardia nella gestione degli impianti che renderà Scapigliato un presidio sicuro dal punto di vista sia ambientale che sanitario. Ora aspettiamo la delibera della Regione che arriverà, credo, entro la fine del 2018 o i primi del 2019.” “Pur nella consapevolezza che la discarica sia un sistema di smaltimento che deve essere superato – ha aggiunto – un modello di gestione dei rifiuti così avanzato rappresenta un’eccellenza: presto il biodigestore trasformerà i rifiuti in energia e la fabbrica dei materiali li selezionerà in modo che possano tornare ad essere materia prima secondaria per un nuovo utilizzo.” La Regione ha chiesto a Rea Impianti un cronoprogramma di attuazione di tutti gli obiettivi strategici del progetto “Fabbrica del futuro” in cui sarà inserita anche la “fabbrica dei materiali”. Una ulteriore dimostrazione, quindi, che il progetto non prevede “cattedrali nel deserto” o “specchietti per le allodole”, ma passi costanti e tangibili con l’obiettivo di riqualificare l’intero territorio.

Rosignano Marittimo, 19 dicembre 2018